Wednesday, April 16, 2014

Assistenti linguistici in Svizzera


Assistenti linguistici in Svizzera:

http://www.yes4europe.it/scheda?id=10760

Nell’ambito di questo programma (PAL PROGRAMMA DI ASSISTENZA LINGUISTICA), i partecipanti svolgono per un anno la funzione di assistente linguistico in una scuola svizzera. Il programma di assistenza linguistica si pone due obiettivi principali:

I partecipanti - in particolare i futuri insegnanti di lingue - hanno la possibilità di acquisire nozioni di didattica e metodologia d’insegnamento delle lingue straniere, di migliorarne la padronanza e approfondire le proprie conoscenze sulla Svizzera e sul suo sistema educativo.
Le allieve e gli allievi svizzeri imparano a conoscere una persona proveniente da un Paese in cui si parla un’altra lingua. Tutto ciò ha lo scopo di incentivare la loro motivazione a imparare, migliorando le loro conoscenze delle lingue straniere e aumentando l’interesse nei confronti del luogo di origine dell’assistente linguistico. L’assistente linguistico/a non si limita a trasmettere la conoscenza della propria lingua, ma anche aspetti relativi alla cultura e alla civiltà del suo Paese natale.

Paesi partner
Il programma di assistenza linguistica viene attualmente condotto in Germania, Francia, Gran Bretagna e Austria con scambi bilaterali. Inoltre, si avvale di assistenti di lingua inglese reclutati in Irlanda e, all’occorrenza, in Australia, Canada e USA (ricorso unilaterale).
Su richiesta: Assistenza linguistica per italiano e spagnolo (unilaterale).

Ruolo e compiti dell’assistente linguistico/a
Previo accordo con l’assistente linguistico, la scuola che partecipa allo scambio redige un programma di lavoro in cui vengono elencati tutti i compiti che l’assistente dovrà assolvere. Di norma, esso comprende una lista delle seguenti attività:

Allievi
 L’assistente, in qualità di “native speaker”, stimola la motivazione degli allievi a imparare le lingue straniere, favorisce la competenza linguistica orale, aiuta a superare le inibizioni, consentendo in tal modo di comunicare in modo realmente efficace nella lingua straniera.
 L’assistente propone agli studenti attività e temi vari adatti ai diversi livelli, con lezioni di gruppo o dividendo la classe, avvalendosi di moderni supporti tecnologici.
 L’assistente segue gli allievi più deboli per quanto riguarda le prestazioni linguistiche (tutorati).
 L’assistente sprona e incentiva in modo particolare le allieve e gli allievi molto dotati a livello linguistico e, nel caso di studenti che abbiano effettuato un soggiorno all’estero, contribuisce al mantenimento delle competenze acquisite.
 L’assistente trasmette agli allievi informazioni relative a temi di attualità del proprio Paese di origine (civiltà e cultura).
 L’assistente è responsabile dell’“English Access Centre” o del “coin francophone”, ecc., dove
gli allievi possono recarsi individualmente per ricevere consigli e informazioni (ad es. per discutere di una ricerca o un compito da effettuare nella lingua straniera).
 L’assistente aiuta gli studenti a preparare gli esami riconosciuti a livello internazionale (ad es. Cambridge, DELF, DALF, Goethe Institut, ecc.)

Personale insegnante
 L’assistente funge da referente linguistico e culturale.
 L’assistente organizza lezioni di gruppo e dividendo la classe, contribuendo così a una migliore efficienza didattica.
 L’assistente utilizza espressioni idiomatiche e della lingua parlata della propria regione, facendo conoscere a studenti e insegnanti le varianti linguistiche e regionali della lingua straniera.
 L’assistente porta in classe documenti autentici del suo Paese di origine che utilizza per creare esercizi orali, scritti, con supporti audiovisivi e altro materiale didattico.
 L’assistente allaccia contatti con la propria regione di origine per creare iniziative come settimane di studio e progetti di scambio.
 L’assistente dà particolare rilievo alla “Semaine de la langue française et de la francophonie”, all’“Europäischer Sprachentag” e alle feste nazionali del suo Paese di origine.
 L’assistente ricerca, adatta e crea documenti di lavoro per la lezione di lingua straniera (immersione linguistica o classi bilingui) e partecipa alla lezione (team teaching) in queste divisioni. L’assistente organizza per il personale insegnante un corso “brush-up”, per rispolverare la lingua straniera, oppure propone di ritrovarsi regolarmente a pranzo (“stammtisch”), o altre iniziative.

Dirigenti scolastici
 L’assistente contribuisce a un approccio di apertura della scuola nei confronti del mondo esterno. Ad esempio, promuove l’orientamento europeo e internazionale della scuola svizzera ospitante.
 L’assistente è un punto di riferimento utile e apprezzato nel suo istituto. Offre un supporto ai dirigenti scolastici e alla segreteria per i lavori di traduzione e la redazione di testi e presentazioni in lingua straniera (ad es. home page della scuola, linee guide e brochure della scuola).
 L’assistente può sostituire il corpo insegnante svizzero in caso di assenze episodiche, e fare lezione. Questo consente di ridurre le lezioni annullate e, al contempo, permette di conoscere i lavori svolti dalla classe e di imparare a gestirla nel suo insieme.

Criteri per la candidatura - Selezione - Impiego
1) Possono presentare la propria candidatura gli studenti o i laureati
a) in lingua e letteratura tedesca, inglese, francese, italiana o spagnola;
b) nelle materie tedesco (DaF), inglese (EFL), francese (FLE), italiano o spagnolo come lingua straniera;
c) degli altri indirizzi di studi preferibilmente di lingua tedesca, inglese, francese, italiana o spagnola o letteratura come materia secondaria;
d) Studenti / laureandi delle alte scuole pedagogiche (ASP) e delle scuole universitarie professionali (SUP)
2) Il candidato deve essere di lingua materna tedesca, inglese, francese, italiana o spagnola e attestare buone conoscenze di tedesco, franceseoppure italiano (a seconda della regione linguistica svizzera per cui l’assistente presenta la candidatura).
3) Sono richieste le seguenti competenze: buona cultura generale, chiarezza espressiva nella propria lingua materna, conoscenze in ambito pedagogico, capacità di lavorare autonomamente con classi divise e gruppi di conversazione.
4) Età: tra i 21 e i 30 anni.

La selezione dell’assistente linguistico avviene in base al dossier di domanda e, se possibile, mediante un’intervista curata dal rappresentante delle organizzazioni che conducono il programma. L’assunzione dell’assistente linguistico/a è effettuata dai dirigenti della scuola svizzera ospitante.

Scuole ospitanti in Svizzera
Gli assistenti linguistici sono assegnati ai licei e alle scuole di formazione professionale del livello secondario II (scuola media superiore, scuole di maturità professionale con allievi di un’età compresa tra i 15 e i 20 anni) e, all’occorrenza, alle scuole universitarie professionali. Ogni scuola che partecipa al programma di assistenza linguistica designa un tutor responsabile di fornire l’aiuto professionale e personale necessario all’assistente linguistico. L’assistente prende la residenza in Svizzera, preferibilmente nel Cantone che lo assume e in una località vicina alla scuola.

Durata dell’assunzione e condizioni lavorative
Il periodo di assunzione dura di norma 10 mesi (dal 1° settembre al 30 giugno). Nella Svizzera tedesca, le scuole spesso assumono gli assistenti linguistici per tutto l’anno scolastico (da metà agosto a metà luglio). L’obbligo scolastico prevede 12 ore di insegnamento settimanali (16 lezioni di 45 minuti). Durante il periodo di assistentato, l’assistente linguistico partecipa alle attività quotidiane della scuola svizzera.
In alcuni casi, l’assistente linguistico può essere assegnato a più di una scuola (massimo tre), per offrigli una panoramica più esaustiva delle sfere di attività oppure per assecondare un bisogno delle scuole vicine.

Condizioni
Tra l’assistente linguistico e la scuola ospitante competente a livello amministrativo viene stipulato un accordo, sul quale sono riportate le condizioni di assunzione nonché i diritti e i doveri di entrambi i contraenti.
Il salario lordo minimo mensile, ovvero l’importo al lordo di tutte le detrazioni, ammonta a CHF 3200.- (netto: circa CHF 2550.-). Questo salario è inteso a provvedere al sostentamento di una persona singola.
Si tratta di valori indicativi. Il numero esatto di ore e il salario sono disciplinati nel contratto concluso tra il Cantone o la scuola e gli assistenti linguistici.

Seminari e valutazione
All’inizio del loro soggiorno in Svizzera, gli assistenti partecipano a un seminario introduttivo di un giorno sul sistema educativo svizzero, inteso a prepararli per la loro attività. L’assistentato si conclude con una valutazione (questionario).

Scadenza
La scadenza per il francese e l'italiano è il 10 Maggio 2014.


Contatti:
Edith Funicello
Responsabile Programma di assistenza linguistica (PAL)
Tel. +41 (0)32 346 18 31
e-mail: sap@chstiftung.ch

Ente promotore:
Fondazione per la collaborazione confederale

Siti di riferimento:
Sito Fondazione per la collaborazione confederale
Bando
Indietro

Tuesday, April 8, 2014

Italiano a Izmir (Turchia)



Cercasi insegnante di scuola primaria per l'anno scolastico 2014/2015 presso Scuola Materna e Primaria di Izmır/Smirne (Turchia).

Requisiti: abilitazione all'insegnamento o laurea in Scienze della Formazione primaria oltre a due anni di pregressa esperienza.

30 ore settimanali L/V, nessun tipo dı riunione, pranzo incluso, 1 h e 30 m di pausa, pluriclasse max 10 alunni.

Ferie che seguono calendario Italiano e Turco (1 settimana ad Ottobre, Ferie Natalizıe, 2 settimane febbraio, 1 settimana Pasqua). Ottimo ambiente e buonissima energia.


Per info scrivere a:

ciuccisilvia@hotmail.com

suorecomunita@hotmail.com"

Saturday, April 5, 2014

Scuola in Congo


Ricevo dal Dott. Michele Liti, Direttore Didattico della scuola indicata, il seguente messaggio:

Scuola paritaria italiana di Pointe Noire, Repubblica del Congo, per il prossimo anno scolastico 2014-2015, seleziona i seguenti insegnanti:
-2 insegnanti scuola dell'infanzia;
-1 insegnante scuola primaria;
1 insegnante di matematica per la scuola secondaria di primo grado;
Si richiede idoneo titolo di studio abilitante ed é gradita una pregressa esperienza. Non é indispensabile la conoscenza della lingua francese.
Si offre un ottimo stipendio in Italia con relativi contributi versati+living+alloggio+3 biglietti aerei. Gli interssati possono inviare il proprio c.v. al seguente indirizzo: scuolaitaliana.mattei@yahoo.it
Astenersi se non in possesso di requisiti e titoli idonei.

Wednesday, March 26, 2014

Volontariato - annullato


A proposito dell'annuncio da me ricevuto e pubblicato in questo stesso post, ho ricevuto il 17 aprile da Rossella Petruzzi la seguente comunicazione che smentisce l'annuncio pubblicato:

salve vi avevo contattato un paio di settimane fa per chiedervi di pubblicare il seguente articolo: http://insegnareitaliano.blogspot.it/2014/03/volontariato.html Mi dispiace dire che si tratta di una truffa e purtroppo io non lo sapevo....sarebbe giusto rimuovere l'articolo per evitare che la gente ci caschi....ecco le giuste informazioni sulla scuola: http://tvindalert.com/names-to-know/#teachersgroupcolleges Educatori e volontari per la Danimarca e l’Africa www.caboto.info mi dispiace comunicarlo soltanto ora ma non ero a conoscenza....ho abbandonato la scuola solo una settimana fa. GRAZIE per la collaborazione



Ricevo e segnalo:

Assistant Teacher, Educator, Assistant Chef, Promoter, Driver, Worker
Gli istituti danesi Drh Lindersvold e Dns Tvind, con la collaborazione di Humana People to People, cercano volontari per progetto di 18, 24 o 36 mesi in Danimarca e Africa con opportunità di lavoro e studio in particolare nel campo dell’educazione.
Principali mansioni richieste sono: Assistant Teacher, Educator Assistant Chef, Promoter, Driver o attività lavorative in coordinamento con Humana People to People, all’interno del progetto Clothes Collection per il recupero di vestiti usati.
Parte integrante del percorso formativo è l’esperienza internazionale in progetti di volontariato in Africa o India.
Per candidarsi a questa offerta, inviare una mail a rossella@lindersvold.dk

Saturday, February 22, 2014

www.teacherhit.com


Sito per chi vuole insegnare in Europa:

www.teacherhit.com

Saturday, January 25, 2014

Assistenti di lingua in UK



EACH YOUR LANGUAGE IN THE UK

Have you ever wanted to teach abroad and improve your English? Can you think of classroom activities that would help students in the UK to improve their language skills? If so, the Foreign Language Assistants programme might be for you.

Your role will be to work with the teacher in the classroom or on your own with small groups of students in order to help them gain confidence in your language. It is also a good chance for them to learn more about the culture in your country.

http://www.britishcouncil.org/languageassistants-fla.htm


Friday, January 24, 2014

Articoli su lingua e cultura italiana



La direzione della Revista Italiano UERJ dell'Università di Rio de Janeiro è interessata a ricevere articoli riguardanti studi di lingua e cultura italiana da pubblicare nei prossimi numeri.
Per il numero 5 gli articoli devono essere inviati entro la prima settimana di febbraio. Per il numero 6 entro la prima settimana di giugno. Le sue pubblicazioni sono comunque continue e gli articoli possono essere inviati in qualsiasi momento e saranno pubblicati dopo l'analisi da parte del comitato scientifico.
Le norme per la pubblicazione sono disponibili nel sito
www.www.e-publicacoes.uerj.br/index.php/revistaitalianouerj
e gli articoli possono essere inviati all'indirizzo aparecidacardoso@globo.com

Cordiali saluti,
Aparecida Cardoso
Dott.ssa in Lettere - Università dello Stato di Rio di Janeiro