Wednesday, October 31, 2012

Dottorato in letteratura - Berlino


Borse dottorato letteratura a Berlino

The Friedrich Schlegel Graduate School of Literary Studies has once again been successful in the German "Excellence Initiative". It has as its aim the supervision of exceptional dissertation projects in the field of Literary Studies, examining European, American, Arabic and Asian literary texts, within the doctoral degree programme “Literary Studies”. The projects should be well grounded in theory and should adopt a historical and / or an inter- or transcultural approach. The programme offers intensive and individual supervision of the thesis as well as coursework. Applicants must have a completed degree (M.A. or equivalent) with above-average grades in the humanities, preferably literary studies. German and English are the favoured working languages in the international doctoral programme.

Doctoral candidates take part in activities which support them in their research within their individual disciplines, at the same time placing this research in an interdisciplinary context. These activities include:

Research colloquia with renowned visiting academics
Seminars on methodology and literary theory
Courses and workshops in the field of transferable skills

The Graduate School will award

1. up to 10 scholarships for doctoral candidates per year. Scholarships are awarded for a maximum duration of three years

Belfast - Research in Humanities


5 Reasearch fellows humanities (Lavoro Estero)

scritto da Belfast, 29.10.2012, 10:09

Research Fellow (5 Posts)
Queen's University Belfast - Inst for Collaborative Research in the Humanit=
To be an active member of the Institute for Collaborative Research in the H=
umanities, assisting in the development of research
proposals and the planning and delivery of a specific programme of research=
activity within the Institute.
Applicants should submit a full CV with a letter of application that sets o=
ut in detail the proposed research questions that are to be
addressed during the three-year period of the Fellowship, including a reali=
stic timetable with clear milestones and measureable outputs.

Ref: 12/102284
The Institute has been set up to demonstrate how research in the Humanities=
furthers our understanding of human culture and
creativity in ways that have clear social, political or economic relevance =
and impact.
The Fellows appointed to the Institute will already have an excellent resea=
rch record which will make a strong contribution to Queen's
research profile. They will be able to show why their research is important=
and relevant to national and international debates regarding
the future of research in the Humanities, and to emerging themes of interes=
t to RCUK.
Successful applicants will also be able to demonstrate how their planned re=
search programme will both enrich and be enriched by
other disciplines in the Humanities and beyond. They will be expected to se=
t out in detail the proposed research questions they wish
to answer during the three-year period of the Fellowship period, including =
a realistic research timetable with clear milestones and
measureable outputs. Fellows will work closely with the Director and other =
colleagues in the Institute and across relevant Schools to
plan and deliver their proposed programmes and to build a series of imagina=
tive and dynamic cross-campus and inter-institutional
collaborative partnerships through the Institute.

Salary scale: =A330,122 - =A339,257per annum (including contribution points=

Closing date: Monday 12 November 2012

Please click on the link below to view the job details and apply online.

For further information please contact:

Professor John Thompson, email, phone 028 9097 3781.

The University is committed to equality of opportunity and to selection on =
merit. It therefore welcomes applications from all sections of society and =
particularly welcomes applications from people with a disability.

Erasmus per giovani imprenditori

Da un articolo del Giornale di Vicenza.

Il programma europeo di scambio per imprenditori
Erasmus per giovani imprenditori è un programma di scambio transfrontaliero che offre ai nuovi imprenditori – o aspiranti tali – l’opportunità di imparare i segreti del mestiere da professionisti già affermati che gestiscono piccole o medie imprese in un altro paese dell’Unione europea. Lo scambio di esperienze avviene nell’ambito di un periodo di lavoro presso la sede dell’imprenditore esperto, il quale aiuta il nuovo imprenditore ad acquisire le competenze necessarie a gestire una piccola impresa.L’imprenditore ospitante ha l’occasione di considerare la propria attività sotto nuovi punti di vista, collaborare con partner stranieri e informarsi circa nuovi mercati.Il soggiorno è cofinanziato dall’Unione europea.Che siate neo-imprenditori o professionisti navigati, il programma può apportare un importante valore aggiunto alla vostra attività: scambio di conoscenze ed esperienze, possibilità di estensione della rete di contatti a livello europeo, nuovi rapporti commerciali, accesso a mercati esteri fin’ora sconosciuti, sono solo alcuni dei molteplici benefici.

Chi può partecipare?

Nuovi imprenditori: giovani seriamente intenzionati a costituire una propria impresa o che abbiano avviato una propria attività negli ultimi tre anni.
Imprenditori già affermati: titolari o responsabili della gestione di una piccola o media impresa (PMI) nell’UE.

Sunday, October 21, 2012

Borse MAE

Borse di studio del Ministero Affari Esteri:



The Department of Italian Studies at the University of California, Berkeley, seeks to appoint a 100% time Lecturer who will serve as coordinator for its undergraduate language program for the 2013-14 academic year (effective 7/1/13), with possibility of renewal and subsequent continuing lecturer status. In addition to coordinating the department's lower-division language instruction program and supervising the lecturers and graduate student instructors who teach in it, the appointee will conduct upper-division Italian language and culture courses and a graduate seminar in pedagogy. Applicants must hold an advanced degree in Italian or closely related field (M.A. or above), and have substantial experience in the teaching of Italian language to non-native speakers, as well as in curriculum design and administration. Significant training in second-language acquisition and/or applied linguistics is expected, as well as the ability to apply recent developments in the application of technology and new media to language teaching and learning. Experience of summer programs in Italy and willingness to contribute to the growth of education abroad programs at Berkeley would be an asset. Salary is commensurate with postsecondary teaching experience. Materials, including a CV, a statement of teaching philosophy, evidence of teaching effectiveness, sample pedagogical materials, and three confidential letters of reference must be submitted electronically at
Application deadline: November 15, 2012. Please refer potential referees to the UC Berkeley statement of confidentiality at: We encourage applications from individuals who will contribute to diversity in higher education. The University of California is an Equal Opportunity/Affirmative Action Employer.
Albert Russell Ascoli
Terrill Distinguished Professor
Chair, Department of Italian Studies
6325 Dwinelle Hall
University of California Berkeley
Berkeley, CA 94720-2620
fax: 510-642-6220
phone: 510-542-2704

Lecturer in Toronto


Lecturer in Italian (Insegnamento Lingua Italiana)

scritto da Toronto, 17.09.2012, 08:56

Department of Language Studies

University of Toronto Mississauga

Mississauga, ON, Canada

Lecturer in Italian

The Department of Language Studies at the University of Toronto Mississauga invites applications for a teaching stream position in Italian Studies at the rank of Lecturer, beginning July 1, 2013. The Department is particularly interested in candidates with a demonstrated ability to teach a wide variety of Italian courses (language, literature, cinema, theater and culture courses). Knowledge of any other language taught in the Department would be an asset.

The successful candidate is expected to have earned a Ph.D. in Italian Studies by July 1, 2013, have an established record of excellence in, and a demonstrated commitment to teaching. The successful candidate will be expected to undertake teaching of the large class-size introductory language courses in Italian at the undergraduate level, participate in the development of undergraduate curriculum, engage in undergraduate mentorship, as well as in course coordination. The successful candidate is expected to contribute to the extensive outreach, co-curricular and experiential learning activities in Italian (such as the annual play, internship program, etc.), and to help foster a vibrant intellectual environment for our undergraduate programs.

Appointment at the rank of Lecturer may be renewed annually to a maximum of five years. In the fifth year of service, Lecturers shall be reviewed and a recommendation be made with respect to promotion to the rank of Senior Lecturer. Salary is commensurate with qualifications and experience.

For further details and to apply online please visit Job# 1201154. Applications should include a cover letter, curriculum vitae, and a teaching dossier (including a statement of teaching philosophy, sample course syllabi and course evaluations). If you have questions about this position, please contact All application materials should be submitted online.

The UofT application system can accommodate up to five attachments (10 MB) per candidate profile; please combine attachments into one or two files in PDF/MS Word format. Submission guidelines can be found at:

Applicants should also ask at least three referees to send letters directly to the department via e-mail to Professor Emmanuel Nikiema, Chair of the Search Committee, at by the closing date, January 11, 2013.

The Department of Language Studies website:

EEO/AA Policy

The University of Toronto is strongly committed to diversity within its community and especially welcomes applications from visible minority group members, women, Aboriginal persons, persons with disabilities, members of sexual minority groups, and others who may contribute to the further diversification of ideas. All qualified candidates are encouraged to apply; however, Canadians and permanent residents will be given priority.

Please reference in your cover letter when applying for or inquiring about this job announcement.

Contact Information

Contact Joanna Szewczyk

Department of Language Studies

University of Toronto Mississauga

3359 Mississauga Road North

North Building, Room 235B

Mississauga, ON L5L 1C6



Saturday, October 20, 2012

Chiedere restituzione 2,5 % da stipendio insegnanti

Per tutti gli insegnanti delle scuole italiane e il personale della pubblica amministrazione:

Da gennaio 2011 è stato trattenuto dallo stipendio degli insegnanti la quota del 2,5 % sull'80 % dello stipendio (si veda il cedolino; per avere un'idea quella mia trattenuta è di circa 35 € al mese). Da un recente verdetto della Corte Costituzionale sembra che questo sia illegale. Si può chiedere l'interruzione della trattenuta e la restituzione di quanto indebitamente prelevato presentando una lettera ai dirigenti, entro il 15 novembre, secondo i suggerimenti dei sindacati.
Si veda:

Tuesday, October 9, 2012

Assistentato Comenius

Assistentato Comenius

L’assistentato Comenius permette ai futuri insegnanti di qualsiasi disciplina di trascorrere un periodo che va dalle 13 alle 45 settimane presso una scuola ospitante di un altro Paese tra quelli che partecipano al Programma LLP per assistere i docenti durante le ore di lezione, sostenere i progetti scolastici ed insegnare la propria lingua e cultura madre.
Partecipare a un assistentato Comenius permette di acquisire conoscenze e competenze utili per la futura carriera di insegnante.
L’assistente ha modo di ampliare la propria conoscenza di altri paesi europei e dei loro sistemi educativi, di migliorare le proprie competenze didattiche e conoscere altre lingue e culture sul campo.

Per gli istituti ospitanti la presenza dell’assistente permette di migliorare la capacità di comprensione ed espressione degli alunni in una lingua straniera arricchendo l’offerta di lingue insegnate nella scuola. Gli assistenti introducono o consolidano la dimensione europea nell’istituto e nella comunità ospitante e sensibilizzano gli allievi rispetto a un’altra cultura europea.
L’Assistentato Comenius permette di rendere più vivaci le lezioni in classe, sviluppare attività extrascolastiche e progetti europei (come i partenariati scolastici Comenius o eTwinning).

L’istituto ospitante ha il compito di nominare un insegnante qualificato come supervisore dell’assistente, che controlli la sua integrazione nel nuovo ambiente e che ne monitori i progressi agendo da persona di contatto durante tutto il periodo di assistentato.
Gli assistenti non sono considerati insegnanti a tutti gli effetti, per questo il loro compito è di assistere durante le lezioni e le altre attività didattiche (si raccomanda un massimo di 12-16 ore / attività didattiche settimanali).

Fra le varie attività che un assistente può svolgere ricordiamo le principali:

Assistere durante le ore di lezione e contribuire alle varie attività didattiche
Insegnare la propria lingua madre e fornire informazioni sul proprio paese d’origine
Insegnare la lingua o le lingue straniere conosciute
Insegnare la disciplina oggetto dei propri studi
Sviluppare e realizzare altri progetti comunitari (gemellaggi elettronici eTwinning, partenariati scolastici Comenius, partenariati Comenius Regio).
Fornire sostegno ad alunni con particolari esigenze educative o bisognosi di un sostegno particolare
Introdurre e rafforzare la dimensione europea nell'istituto ospitante

La candidatura
Nel modulo di candidatura è possibile indicare preferenze per quanto riguarda il Paese di destinazione, il tipo di scuola e l'età degli alunni.

Gli assistenti sono selezionati dalle Agenzie nazionali del paese del candidato sulla base di criteri di valutazione comuni a livello europeo e di priorità nazionali.
Successivamente le Agenzie Nazionali coinvolte abbinano gli assistenti autorizzati con gli istituti ospitanti, cercando di rispettare le preferenze indicate da entrambi nel modulo di candidatura.

Gli assistenti Comenius possono lavorare in più di una scuola (massimo tre), sia per dare maggiore varietà al loro lavoro, sia per far fronte alle necessità particolari di scuole vicine.


Da un minimo di 13 ad un massimo di 45 settimane, da effettuarsi entro l’anno scolastico 2013/2014.

Gennaio 2013 (a giorni l'uscita dei moduli per la candidatura di gennaio 2013)


Variabili, in base alla durata del soggiorno e al Paese di destinazione.
Per i dettagli sulle modalità di erogazione del contributo e gli importi previsti, vai alla voce Sostegno finanziario

Chi può candidarsi
Possono candidarsi a diventare assistenti Comenius i futuri docenti di qualsiasi materia scolastica.

Possono presentare la propria candidatura:

Persone già abilitate all'insegnamento per aver concluso un corso abilitante (SSIS, COBASLID, AFAM) o in possesso di una Laurea in Scienze della Formazione Primaria
Persone in possesso di una laurea specialistica
Laureati (vecchio ordinamento)

Ulteriori requisiti di eleggibilità:

- I candidati non devono avere esperienze significative di insegnamento in una scuola del sistema pubblico o paritario: l'Agenzia si riserva quindi di valutare l’eleggibilità o meno di coloro che hanno un’esperienza di insegnamento superiore complessivamente ad un anno scolastico.
Non sono comunque eleggibili docenti di ruolo.
- Se si è già usufruito di una borsa di Assistentato Comenius, non è possibile candidarsi una seconda volta.

I candidati devono essere:
- cittadini di uno dei Paesi partecipanti a LLP
- cittadini di altre nazionalità che vivono o lavorano in Italia oppure che sono iscritti regolarmente a corsi in Istituti di istruzione superiore in Italia.

Non è possibile far richiesta per svolgere il periodo di assistentato presso il Paese di cui si possiede la cittadinanza.

Per le modalità di partecipazione vedi la sezione Moduli

Assistentato Grundtvig

Dal sito

Assistentato Grundtvig
(a giorni l'uscita dei moduli per la prossima candidatura di marzo 2013)

Questa attività permette a tutto il personale impegnato nell’educazione degli adulti e ai futuri docenti nel settore di trascorrere un periodo che va dalle 13 alle 45 settimane presso un’organizzazione dedita all’educazione degli adulti, formale, non formale o informale, in uno dei Paesi aderenti al Programma LLP.

L’obiettivo di questa Azione è offrire ai partecipanti l’opportunità di acquisire una maggiore consapevolezza della dimensione europea nell’educazione degli adulti, approfondire la conoscenza di altre realtà nazionali, e dei diversi sistemi educativi e migliorare le proprie competenze linguistiche, professionali e interculturali.

I compiti che un Assistente dovrebbe assolvere, comprendono:

offrire assistenza durante l’apprendimento o svolgere mansioni legate alla gestione dell’istituto ospitante
dare sostegno agli adulti con particolari bisogni educativi
favorire la conoscenza del proprio paese di origine e offrire assistenza nell’insegnamento della propria lingua
contribuire a rafforzare la dimensione europea nell’istituto ospitante
partecipare allo sviluppo e alla realizzazione di progetti (es. Partenariati Grundtvig)

Gli assistenti dovrebbero essere totalmente integrati nella vita dell’istituto ospitante. Poiché l’Assistentato è aperto a tutti i membri del personale impegnato nell’educazione degli adulti, il livello di esperienza e anzianità degli aspiranti varia considerevolmente.

A seconda del proprio specifico profilo, l’assistente potrà:

svolgere un ruolo di assistenza e osservazione delle attività già in atto a livello gestionale o di formazione dei discenti presso l’organizzazione ospitante
assumere un ruolo di maggiore responsabilità nelle attività culturali e didattiche, corsi o altri lavori che possano rispondere a particolari esigenze e bisogni dell’istituto (in questi casi si parla di “Assistentato Esperto”)

Prima di presentare la candidatura per un assistentato Grundtvig, i candidati dovranno avere identificato l’organizzazione ospitante presso cui intendono svolgere la loro attività e aver ricevuto conferma di disponibilità all’accoglienza attraverso una lettera di invito da allegare successivamente al modulo di candidatura.

Gli assistenti dovranno essere associati ad un’organizzazione ospitante specifica durante il proprio assistentato, e la ricerca dell’organizzazione ospitante è strettamente di competenza di colui che fa domanda per ricevere una borsa. Potranno, tuttavia, svolgere attività presso diverse organizzazioni, per variare il proprio lavoro, o anche per colmare esigenze specifiche di altre organizzazioni di apprendimento degli adulti presenti nella zona.

La lista di organizzazioni disponibili ad ospitare un assistente Grundtvig è pubblicata nella pagina Meeting point di questa sezione del sito. La lista ha lo scopo di facilitare l'incontro tra gli assistenti e l’organizzazione presso la quale intendono svolgere la loro attività, ma non costituisce l’elenco ufficiale poiché la scelta dell’organizzazione viene fatta autonomamente dal candidato.

Da un minimo di 13 ad un massimo di 45 settimane, da effettuarsi a partire dal mese di agosto 2013
SCADENZA per la presentazione della candidatura:
28 marzo 2013

Variabili, in base alla durata del soggiorno e al Paese di destinazione.
Per i dettagli sulle modalità di erogazione del contributo e gli importi previsti, vai alla voce Sostegno finanziario.

Chi può candidarsi

Possono candidarsi gli insegnanti ed il personale coinvolto nell’educazione degli adulti, i formatori in servizio nell’educazione degli adulti, ex insegnanti (o altro ex personale operante nel campo dell’istruzione) che rientrano nell’educazione degli adulti in qualità di professionisti dopo un periodo di allontanamento, i laureati con una qualifica per l’insegnamento degli adulti/ andragogia e studenti di livello avanzato che si apprestano a conseguire tale qualifica.

Per la scadenza 2013 non saranno eleggibili i candidati che hanno ricevuto un finanziamento di Assitentato Comenius e/o Grundtvig nel periodo compreso fra il 2010 e il 2012.

Criteri specifici di eleggibilità:
1. I singoli candidati dovranno essere:
- cittadini di un paese che partecipi al Programma LLP oppure cittadini di altri paesi, iscritti a corsi regolari in scuole, istituti di istruzione superiore o corsi di formazione o in organizzazioni che si occupano di educazione degli adulti dei paesi partecipanti, o che lavorano all’interno dei paesi partecipanti, nei limiti delle condizioni stabilite da ciascun paese partecipante, tenendo conto della natura del programma

Sono compresi:

Persone di ogni livello della propria carriera che lavorano già a tempo pieno o parziale in qualunque parte del settore dell’educazione degli adulti (formale, non formale, informale), ivi compreso il personale volontario oltre a quanti sono formalmente in servizio. Sono compresi:
- insegnanti/formatori nell’educazione degli adulti nel senso più ampio del termine (formale, non formale, informale);
- personale dirigente/ amministrativo o organizzazioni direttamente o indirettamente coinvolte nelle opportunità di apprendimento degli adulti;
- personale coinvolto nell’educazione interculturale degli adulti, oppure operante con gruppi migranti, lavoratori viaggianti, altre persone itineranti e comunità etniche;
- personale operante con adulti con specifiche necessità di apprendimento;
- personale, quali mediatori ed educatori di strada, operanti con adulti a rischio;
- consulenti oppure consulenti per l’orientamento;
- personale operante presso enti locali o regionali che si occupa dell’istruzione degli adulti, ivi compreso l’ispettorato.

- Persone coinvolte nella formazione per il personale operante nel campo dell’educazione degli adulti.

- Persone in grado di dimostrare una chiara intenzione di lavorare nel campo dell’educazione degli adulti ma che sono al momento impegnate in altri settori del mercato del lavoro (lavoro in altri ambiti, pensione, assenza dalla vita professionale per motivi familiari, disoccupazione ecc.), che abbiano o meno già lavorato nel campo dell’educazione degli adulti.

- Persone che hanno conseguito una qualifica che porta verso una carriera nell’istruzione degli adulti e che intendano iniziare a lavorare in questo settore.

- Studenti che hanno completato almeno due anni di studi con conseguimento di un titolo o qualifica equivalente nell’educazione degli adulti/ andragogia o iscritti a un master in questo settore.

- Altro personale coinvolto nel campo dell’educazione degli adulti, secondo quanto stabilito a discrezione delle autorità nazionali.

Nel caso di persone che rientrino nell’educazione degli adulti o che accedono a tale ambito provenienti da altre situazioni del mercato del lavoro, le Agenzie nazionali potranno dare precedenza ai candidati in grado di dimostrare che il loro (ri-)inizio del lavoro nel campo dell’educazione degli adulti è imminente.

2. Le organizzazioni che saranno sede dell’assistentato, dovranno trovarsi in un paese partecipante al Programma LLP diverso da quello in cui l’assistente attualmente vive e/o lavora. Le domande di candidatura dovranno recare la conferma da parte delle organizzazioni ospitanti che si dichiarano disponibili a ricevere l’assistente (lettera di accoglienza).
NB= nel caso delle università sono eleggibili solo se l’Assistente è chiamato a svolgere attività aperte a tutti e non soltanto agli studenti universitari

3. Il paese di provenienza e/o di accoglienza deve essere uno stato membro dell’Unione Europea.

Criteri di valutazione della candidatura:

- L’assistente fornisce una spiegazione convincente del proprio contributo al lavoro dell’istituto ospitante e alla vita della comunità
- Gli effetti previsti sulle competenze personali e professionali, ivi comprese le conoscenze linguistiche e interculturali, sono chiaramente definiti dai candidati assistenti
- L’attività dell’assistente è pertinente con il lavoro svolto dall’organizzazione di accoglienza.

Per le modalità di partecipazione vedi la sezione Moduli.